Archivio mensile:ottobre 2012

 

Che alla fine starmene così, senza poter dire una sola parola, non è granché soddisfacente. Perché in realtà il mio desiderio più profondo sarebbe quello di sferrare calci come un mulo. C’è che mi ritrovo con un vestito che non è mio, e farci i conti non è facile mentre sto seduta in un posto qualsiasi di questo assurdo luogo dove mai avrei pensato di trovarmi. E, perché no, anche questo può avere il suo insito insegnamento. Ed io credo di averlo già egregiamente scovato. Perché si, so stare. Non un passo indietro, né uno soltanto in avanti. E questo non mi consola. Ma devo a me stessa, mai come questa volta, il coraggio di affrontare il gigante con i colpi a mia disposizione. E sono contati, lo so. Devo a me stessa la forza di ripartire dal punto in cui sono stata costretta a fermarmi. Devo a me stessa la determinazione, la perseveranza. Perché io non mollerò. E non mollo. Succede, è proprio così, che arriva un momento in cui dal baratro profondo non puoi far altro che risalire. Perché grattare consuma le unghie ed una tigre con gli artigli spuntati non s’è mai vista. È vero, non riesco a scrivere niente di ciò che avrei voluto. Perché le parole possono anche andarsene, ed io oggi non ho intenzione di rincorrerle. Il fiato è ancora troppo corto. Ma il passo è sicuro. Quando mia figlia cammina e quasi cade le dico sempre: il segreto, amore, è guardare avanti e non dove metti i piedi. Se guardi dove metti i piedi cadi. Se guardi il tuo obiettivo lo raggiungerai. Io il mio obiettivo non lo perdo di vista. Non lo farò mai. Perché prima che ciò accada avrò smesso di vivere. E se qualcuno pensa anche solo per caso, anche solo per noia, anche solo lontanamente di potermi fare del male forse questa persona non sa che è proprio grazie a lei che ho imparato a cacciare e procurarmi il cibo. Pazienza dietro al cespuglio. Risolutezza nell’agguato. Tornando a casa con il mio bottino.

 

 

Un grazie per il suo insostituibile sostegno a mio marito che è l’amore della mia vita, l’unico uomo che ha saputo conquistarmi sempre e per sempre.